Come al solito l’Italia sta vivendo un momento di transizione da un Governo ad uno nuovo che dovrebbe nascere nel breve periodo. Proprio in questo senso in molti attendono di sapere quali saranno le mosse del prossimo Governo in materia di giochi pubblici, che sembra essere diventato un nodo più che cruciale. Buona parte dei politici attendono che il Governo torni sui suoi passi e non permetta di aprire nuove agenzie e che vengano applicate misure molto più restrittive per tutelare i giovani oltre che gli anziani. Sarà necessaria una stretta vigilanza ed un piano molto intelligente per affrontare una tematica che sta diventando sempre di più una problematica. La ludopatia è un problema che si sta sviluppando su grande scala in tutta Europa e l’Italia non è certo esente da questa grande problematica. Secondo la lista Monti ci dovrà essere un controllo forte sui concessionari, in modo che questo settori risulti il più trasparente possibile. Oltre a giovani e anziani il problema è fortemente legato al mondo del crimine organizzato ed al riciclo di denaro, la Binetti fa comprendere come il problema dei giovani sia in ogni caso di prioritaria importanza ed una tutela in questo senso deve essere fatta in ogni modo e indipendentemente da chi governerà il Paese. Se Monti dovesse continuare il suo “lavoro” con molta probabilità il Decreto Balduzzi potrebbe essere applicato interamente.